Lori Scarpellini svolge la sua attività artistica a Buti (Pisa) dove è nato nel 1934.

 

Nei primi anni “60 frequenta lo studio del Pittore Anton Luigi Gajoni. Ha collaborato con il critico e storico prof. Giorgio di Genova alla “Storia dell’Arte Italiana del 900 per Generazioni” (Maestri Storici III Tomo)

La sua prima mostra personale risale al 1972 e da allora ha esposto le sue opere in numerose rassegne, collettive e personali, sia in Italia che all’estero. Molteplici sono stati i temi, le tecniche e i linguaggi che hanno caratterizzato il suo percorso artistico.

Importanti sono stati gli anni dedicati allo studio dal vero del paesaggio, del ritratto e della natura morta.

A partire dal 1986 ha inizio la ricerca di un linguaggio pittorico che staccandosi dalla rappresentazione oggettiva della realtà, diventi espressione di un mondo interiore fantastico e misterioso. Nascono così i cicli delle Entità Vagantie degli Astanti”.

    Dal 1992 continua la sua interpretazione personale e originale dell’espressione pittorica nei cicli dedicati ai “quattro elementi naturali”.

                 Acqua  “Città del Mare”

                 Fuoco  “Il pianeta blu è una strada nel sole”

                 Terra   “Geo- Isola nell’immenso spazio dell’Universo”

                 Aria     “Lo spazio libero verso il cielo”

  Dal 2003 al 2007 il pittore sviluppa una nuova tematica che intitola:

                 “Cosmo - Movimento di Luce e Colore”.

Sul finire dell’anno 2007 inizia il nuovo ciclo:

             “Cosmo - Materia di Luce e Colore”

Webmaster   

Lido Scarpellini

Lori Scarpellini

Cinquant’anni di Pittura   1962  -  2012

 

Presentazione monografia

al Teatro Francesco Di Bartolo  “Buti  Pisa”

 

Visione del volume monografico